Spesa a domicilio e servizi In campo Comune e privati

M.V.A.26.03.2020

La spesa a domicilio la porta il Comune. L’amministrazione comunale di Villafranca ha attivato, in collaborazione con la cooperativa Gradiente e il consorzio Solco di Verona, un servizio rivolto agli anziani e ai disabili residenti nel Comune soli o privi di rete familiare o con parenti che abitano lontano. Potranno avere settimanalmente un rifornimento di generi alimentari grazie a un operatore del Servizio domiciliare che andrà a casa loro per capire le esigenze e per programmare le spese mediante l’accesso al sito web del supermercato scelto e spuntando da una lista di prodotti alimentari quelli necessari. La lista della spesa passerà a un volontario che provvederà a effettuare l’approvvigionamento. Acquistata la merce l’operatore domiciliare la consegnerà all’anziano. Per informazioni sul servizio o per richieste di attivazione si può chiamare il 331.1883138. Mentre chi vuole fare da volontario può mandare un messaggio o un whatsapp al 331.1883138 con i riferimenti personali e la disponibilità. «In questo periodo di grave emergenza le restrizioni mettono in particolare difficoltà le fasce della nostra comunità più vulnerabili», spiega l’assessore al sociale Nicola Terilli. «Il nostro servizio fa leva sulla rete tra operatori professionali, amministrazione Comunale e associazioni di volontariato. Ed è gratuito. Le porte ai nuovi volontari che volessero darci una mano sono spalancate». Il servizio a domicilio si affianca a un’altra iniziativa messa in piedi con l’emergenza Covid-19: lo sportello psicologico: «COme VIvere la Difficoltà». È gratuito. Basta chiamare il 339 876 0846. Il servizio educativo metterà le persone in contatto con la rete di psicologi sul territorio. I PRIVATI Ma anche dal privato arrivano iniziative di assistenza gratuite. Il poliambulatorio San Francesco, diretto dalla dottoressa Daniela Galvani, infatti, si è messo a disposizione con le competenze dei suoi medici per guidare i cittadini che hanno necessità di visite specialistiche e consulenze e che ora si trovano disorientati. Gli utenti potranno avere indicazioni anche via Skype negli ambiti di psicologia, psicoterapia, neuropsichiatria, reumatologia, immunologia, ginecologia, dermatologia, urologia, diabetologia e Bemer Terapia. «Per le altre patologie», spiega Galvani, «stiamo cercando di creare una rete tra professionisti disponibili ad attivarsi nel dare la propria consulenza anche da casa in collaborazione con il poliambulatorio». Per informazioni e chiarimenti si può scrivere via mail a psfrancesco@gmail.com o telefonare allo 045-7901331, o via Whatsapp al 388 3529671. •