Black out di notte, famiglie al freddo

Una linea aerea di cavi dell’Enel sui pali
Una linea aerea di cavi dell’Enel sui pali
Valerio Locatelli 23.12.2019

Due paesi al freddo e senza corrente. È successo nella notte tra sabato e ieri. Ne hanno subito i disagi decine di famiglie residenti a Forette, frazione di Vigasio, e a San Martino di Castel d’Azzano. La causa? Una serie di black out elettrici causati da un guasto alle linee aeree della bassa tensione. Le avvisaglie di una sequenza di disagi per gli utenti, causati dalle interruzioni a singhiozzo della corrente elettrica, erano iniziati già poco dopo mezzogiorno di sabato quando un primo, improvviso ed inspiegabile, viste le buone condizioni meteo, black out aveva lasciato le famiglie residenti nelle vie Solferino, San Martino e Magenta, in territorio comunale di Vigasio, ma anche in parte di quelle di Castel d’Azzano, appunto senza energia elettrica. Prontamente intervenuta, una squadra di reperibilità di E-Distribuzione aveva provveduto a ripristinare le linee, intervenendo nella cabina elettrica di via Solferino. Una seconda, e poi terza e addirittura quarta sospensione di corrente, hanno poi caratterizzato il pomeriggio e la notte fino alle 3.38 quando, finalmente scoperto cos’era a causare il guasto, è stato provveduto a ripararlo. A provocare i corto circuiti sulla linea erano i rami di alcune conifere cresciute nel parco di una villa in via Magenta che, alle folate di vento, andavano a toccare i cavi elettrici procurando scintille e mandava quindi in corto circuito la linea stessa, causando l’intervento dell’interruttore automatico magneto termico posto in cabina. La squadra di tecnici della società che lavora per E-Distribuzione ha fatto intervenire un gruppo di boscaioli che hanno provveduto, servendosi di una scala aerea e non senza una certa difficoltà viste le peggiorate condizioni atmosferiche (a quell’ora imperversavano pioggia e vento), al taglio dei rami che toccavano le linee. Non è la prima volta che le centinaia di cittadini residenti nei comuni di Castel d’Azzano e Vigasio sono sottoposti a disagi, almeno per chi non può proprio fare a meno delle comodità e del benessere che derivano dal servizio elettrico. In estate, infatti, ci furono black out programmati in una vasta zona, comprendente soprattutto le frazioni di Forette e San Martino, dove venne interrotta l’energia elettrica per diverse ore a causa di lavori programmati sulla rete. In quelle occasioni si era trattato, però, di interventi finalizzati al rinnovamento tecnologico delle apparecchiature della cabina secondaria di via Molino a Castel d’Azzano per migliorare la qualità del servizio anche degli abitanti della zona, attraverso una più elevata affidabilità complessiva della rete. La tipologia di intervento rese indispensabile la sospensione della fornitura dalle 7 alle 14 di un paio di domeniche, quindi in giornate festive scelte nell’intento di limitare i disagi delle attività industriali, artigianali, commerciali ed agricole. • © RIPRODUZIONE RISERVATA