La stazione della littorina ospita una rassegna di jazz

Mauro Ottolini, musicista coinvolto nel progetto a Valeggio
Mauro Ottolini, musicista coinvolto nel progetto a Valeggio
Alessandro Foroni 06.09.2018

Far diventare Valeggio una piccola New Orleans con il Mincio a svolgere il ruolo del Mississippi. È questo l’obiettivo della rassegna musicale Jazz in littorina che inizierà l’11 settembre alle 21 al bici-grill La littorina del Mincio a Salionze e continuerà per altri quattro martedì. «Suonare vicino a un fiume», dichiara Federico Signorelli, uno dei titolari della struttura e amante del jazz, «è certo suggestivo, sia per gli artisti che per il pubblico, ma volevamo soprattutto fornire un’opportunità visto che in questa zona mancano iniziative dedicate a questa musica che ha tanti appassionati. Per questo abbiamo coinvolto Mauro Ottolini, artista jazz di fama nazionale, come direttore artistico della rassegna e con lui abbiamo organizzato un festival musicale di qualità». A dare l’avvio sarà Vanessa Tagliabue Yorke con il concerto dal titolo We Like it Hot! e un gruppo composto da Francesco Bearzatti al clarinetto, Mauro Ottolini al trombone e Paolo Birro al pianoforte. Seguiranno il 19 i Guantanamo di Fabrizio Puglisi, il 25 The Big Easy trio con Karima, il 2 ottobre il Matteo Alfonso trio, con special guest il sassofonista Carlo Atti. Chiuderà la rassegna il 9 ottobre il duo dei Bayou Moonshiners con Stephanie Ghizzoni e Max Lazzarin. •

Primo Piano
Turisti a Verona a Ferragosto (Brusati)
 
Oltre 26mila presenze - FOTO E VIDEO

Ponte di Ferragosto
Verona fa il pieno
di turisti

Condividi la Notizia
 
Nuove tecnologie in arrivo

Droni su Verona
per sterminare
le zanzare

Condividi la Notizia
 
Il calciatore tornato nella sua città

Balotelli al Brescia
«Paura di fallire?
Zero. Sto bene»

Condividi la Notizia
 
A settembre le scelte sui nuovi nomi

Dove abiti
a Verona?
In via Elvis Presley

Condividi la Notizia
1 2 3 4 5 6 >