Merzari lascia la guida del carnevale benefico

Eliseo Merzari
Eliseo Merzari
F.V.30.05.2019

Dopo ventisei anni, Eliseo Merzari lascia la guida del Carnevale benefico Lo Tzigano di Lugagnano. L’associazione ha infatti un nuovo direttivo, presieduto da Tiziano Zocca, che con il soprannome El Piombi aveva rappresentato la maschera lugagnanese per due anni consecutivi, nel 2011 e nel 2012. Merzari ha scelto di non ricandidarsi: «Era giusto lasciare spazio a qualcun altro che potesse portare avanti l’associazione, del resto, quando si ha una certa età non si hanno più gli stimoli che si hanno quando si è giovani». In questi anni, sotto la guida dell'ex presidente, il carnevale di Lugagnano è cresciuto tantissimo, fino a farsi conoscere anche all’estero. Fra i ricordi più significativi che Merzari porta nel cuore di questo lungo periodo alla presidenza dell’associazione, ci sono i due gemellaggi stretti con il carnevale modenese di Mirandola, nel 1998, e con il carnevale tedesco di Weiler bei Bingen, nel 2000. Merzari, che è stato continuativamente alla guida del carnevale della frazione dal 1993, ricorda anche quando, insieme a Renzo Perina, fece nascere il Coordinamento dei comitati carnevaleschi della provincia di Verona, che ha presieduto per diversi anni. Merzari parla anche dell’iscrizione alla Fecc (Federazione europea città del carnevale), che ha contribuito a far sì che il carnevale di Lugagnano venisse conosciuto e apprezzato in Europa. Il problema oggi più sentito dall’associazione è la mancanza di una struttura per le iniziative che possa ospitare in sicurezza almeno cinquecento persone. «In questi anni», dice l'ex presidente, «ci siamo dovuti un po’ limitare. Con il Decreto Gabrielli, infatti, è diventato tutto un po’ più complicato». Con Merzari, hanno lasciato anche altri quattro membri: Luigi Zampese, Roberto Malizia, Aldo Zandonà e Sonia Cordioli, che è la tzigana in carica. Il nuovo direttivo, presieduto da Zocca, è invece composto da Oriano Gobbi, Giovanni Vallenari, Lucia Accordini, Giancarlo Giacomelli, Jole Guberni e Marco Modena. Zocca spiega di avere tanti progetti per il carnevale lugagnanese ma sottolinea anche l’importanza della continuità con il direttivo precedente: «L’obiettivo è quello di riuscire a mantenere lo stesso livello del vecchio direttivo, nonostante l’impegno richiesto dalle norme in materia di safety e security. Vogliamo avvicinare di più i giovani di Lugagnano al carnevale». •

1 2 3 4 5 6 >