Film sulla montagna con la «Voce del bosco»

F.V.21.02.2020

Nell’ultimo appuntamento della rassegna cinematografica «La montagna si proietta in collina», l’amicizia fra i Comuni di Sona e Canale d’Agordo diventa l’occasione per riflettere su tematiche ambientali e sociali, ma anche per farsi trasportare dalla magia della musica. Oggi alle 21, nel teatro parrocchiale di piazza Della Vittoria, verrà proiettato il film «La voce del bosco». Ci saranno alcuni amministratori di Canale d’Agordo, che porteranno la loro testimonianza sulle problematiche vissute nei loro territori dopo la tempesta Vaia del 2018, il sindaco Flavio Colcergnan, il vicesindaco Massimo Murer e l’assessore alla cultura Marilisa Luchetta. Ci sarà anche Loris Serafini, direttore del Musal, Museo Albino Luciani di Canale d’Agordo. Il regista del film, Dimitri Feltrin, commenterà la visione, mentre la protagonista, Francesca Gallo, affascinerà il pubblico facendo parlare il bosco e cantare la sua fisarmonica, che deve la sua voce proprio agli alberi dell’agordino. «La serata», afferma la consigliera Antonella Dal Forno, «vuol essere da un lato il contributo dell’amministrazione all’importante rassegna, dall’altro il suo tributo all’amicizia con i rappresentanti di Canale d’Agordo». L’ingresso costa 5 euro. •