Nuova palestra al posto del bocciodromo

L’ingresso dell’impianto sportivo FOTO PECORAIl campo da gioco della nuova palestra di Caselle
L’ingresso dell’impianto sportivo FOTO PECORAIl campo da gioco della nuova palestra di Caselle
Francesca Lorandi 18.10.2019

L’inaugurazione ufficiale, burocrazia permettendo, verrà organizzata entro la fine dell’anno. «Spero già a novembre», ammette l’assessore ai Lavori pubblici di Sommacampagna Giandomenico Allegri, lasciando trapelare un bel po’ di soddisfazione per il risultato raggiunto, con qualche mese di ritardo, con la nuova palestra di Caselle, costruita al posto del vecchio bocciodromo. «Ora», sottolinea Allegri, «oltre alla palestra delle scuole medie, la frazione può contare anche su questa nuova struttura che verrà gestita in convenzione dalla Polisportiva, come altri impianti presenti in paese». L’idea è quella di ospitare al mattino i corsi di ginnastica di mantenimento e, al pomeriggio, metterla a disposizione delle associazioni sportive di Caselle e di tutto il paese. Mancano ancora dei passaggi burocratici, a partire dalle verifiche che devono fare i vigili del fuoco. Ma se la si osserva dall’esterno, e pure all’interno, appare pronta ad ospitare allenamenti e gare. LA PALESTRA. Oltre al campo da gioco adatto al basket e alla pallavolo, con il pavimento realizzato in essenza di bambù, sono state ricavate delle gradinate che possono accogliere fino a 160 persone, e poi un magazzino e servizi igienici adatti anche a chi ha disabilità. Dall’area dedicata alle attività sportive si arriva attraverso un tunnel negli spogliatoi, caratterizzati da un unico nuovo ingresso che porta a due aree destinate alle due squadre, complete di servizio igienico e docce, e adatte anche a chi ha una ridotta capacità motoria. Altri due spogliatoi sono stati realizzati per gli arbitri. «Nei piani futuri c’è la creazione di una parete per l’arrampicata», rivela Allegri, «quindi la palestra è già strutturata anche per questo». L’illuminazione interna è garantita da luci a Led mentre sulla copertura, fuori dalla verticale del campo da gioco, è stato ricavato un lucernario alto un metro per tutta la lunghezza della palestra, che assicura una corretta illuminazione naturale dello spazio interno. IL BAR. Gli interventi hanno riguardato anche il bar interno, pure quello gestito in convenzione dalla Polisportiva e aperto a tutti, non solo agli sportivi che utilizzano la palestra. Il locale che già esisteva prima è stato ampliato e così sono stati ricavati un bagno per i clienti, uno spogliatoio per il personale e un magazzino con vano cucina. «L’intera struttura», sottolinea l’assessore, «è stata realizzata prestando molta attenzione al risparmio energetico, cercando di renderla il più possibile performante sotto il profilo dei consumi«: questo ha significato lavorare e di conseguenza investire sugli isolamenti, sui serramenti e sull’illuminazione. L’AREA ESTERNA. Ad agosto la Giunta ha approvato il progetto che prevede la nuova pavimentazione del viale centrale del parco degli impianti sportivi, quello che collega il bar con i campi da tennis. Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo vialetto pedonale per raggiungere anche l'area cimiteriale, abbattendo così alcune barriere architettoniche presenti. Meno di un anno fa, in questa zona, era stato rimesso a nuovo il parcheggio di piazza del Donatore. «Verranno sistemate delle aree verdi», prosegue Allegri, «e sarà realizzato un nuovo impianto di irrigazione e installata una nuova illuminazione pubblica. In questo modo l'intera area attorno al nuovo fabbricato della palestra e del bar verrà riqualificata». Le procedure di gara per l'assegnazione dell'appalto si sono concluse a metà ottobre e, pertanto, a breve partiranno i lavori. •