La corale Sant’ Andrea ha un nuovo Consiglio Melchiori è il presidente

Lorenzo Quaini 22.10.2019

Ha rinnovato il consiglio direttivo per il prossimo triennio l a corale sant’Andrea che da circa centotrent’anni accompagna le vicende belle e meno belle della comunità. Presidente è stato eletto Luigi Melchiori, vice Chiara Pasquali, segretaria Lucia Nicolis, tesoriere Tiziano Castioni, consigliere Giorgio Carletti. Così la commissione artistica: organista Roberto Martinelli, capo sezione tenori Paolo Melchiori, capo sezione bassi Pietro Bertolaso, capo sezione soprani Debora Zancari, capo sezione contralti Giuliana Faccioli. La corale sant’Andrea prese piede nel 1891 con l’arrivo a a Sommacampagna di don Silvio Tramonte, che istituì il primo coro maschile e le voci bianche; nel 1895 venne inaugurato l’organo e sino al 1947, anno della sua morte, don Tramonte sostenne la corale col suo estro musicale. Molte poesie uscite dalla sua penna, come quelle dedicate alla Madonna, vengono ancora eseguite dalla corale Sant’Andrea, che ne custodisce gelosamente l’esclusivo patrimonio. La felice stagione del coro proseguì con don Michelangelo Ferrari, che istruì e formò un gruppo di voci bianche e di piccoli strumentisti, e con don Marcello Boninsegna che diede vita ai Piccoli cantori dalla croce di legno, procedendo poi ad un’idea nuova, all’avanguardia per gli anni del dopo guerra: inserire nel coro le voci femminili. L’8 dicembre 1961, in occasione della festa dell’Immacolata Concezione, alla quale è dedicata la chiesa parrocchiale, fece il suo esordio l’attuale Corale a quattro voci miste. Tra gli organisti che si sono susseguiti nell’ultimo secolo, da ricordare Attilio Ottaviani, Giuseppe Murari, Fe derico Maria Recchia, Paolo Zanella, Matteo Cordioli, Francesca Tezza e dal 2015 Roberto Martinelli. Da corista soprano, Elena Cipriani diventò direttrice della Corale Sant’Andrea nel 1990.