Gozzo lascia la gara, sfuma l’ipotesi del terzo polo civico

Fabiano Gozzo, candidato cinque anni fa, non correrà alle elezioni
Fabiano Gozzo, candidato cinque anni fa, non correrà alle elezioni
M.V.A. 14.04.2019

La campagna elettorale di Sommacampagna va polarizzandosi su due candidati. Dopo la decisione del Movimento cinque stelle di non partecipare alla sfida elettorale, anche il polo civico Insieme per Sommacampagna - unione delle liste Crescere Insieme e Sommacampagna Tua, rappresentate in consiglio comunale da Fabiano Gozzo e Walter Giacopuzzi - annuncia che non aderirà ad alcun blocco politico e non correrà per le elezioni. «Dopo lunghe riunioni non sono emersi i presupposti per un listone civico trasversale che funga da terzo polo, perciò restiamo fuori», spiega Gozzo. «Essendo noi l’ago della bilancia contribuiremmo a influenzare il risultato elettorale, pur non avendo ruoli attivi». La civica continuerà a lavorare fuori dal municipio con iniziative culturali per avvicinare i giovani alla politica. In queste settimane ha esplorato il panorama politico ed è stata corteggiata sia dalla compagine di centrodestra, sia dal centrosinistra oggi al governo che punta sul candidato Fabrizio Bertolaso, assessore uscente. «Non ci apparenteremo con gli attuali schieramenti», conclude Gozzo. Nel frattempo, il primo passo concreto è stato fatto ieri mattina dal centrodestra che al caffè Ai portici ha presentato il suo candidato sindaco, Luigi Bellorio. Esponente di Fratelli d’Italia, Bellorio sarà sostenuto dall’alleanza «Per Sommacampagna Bellorio sindaco» che raduna Lega, Fdi, Centrodestra unito, rappresentanti della società civile e associazioni e un gruppo di giovani attenti all’ambientni «Aria pulita per Caselle», in lizza contro l’inquinamento della frazione e per ottenere opere di mitigazione e una qualità di vita salubre. I 16 nomi della lista non sono ancora decisi perché le trattative sono aperte e l’alleanza è ancora in cerca di persone interessate ad aderire al progetto. Il programma, invece, è già certo e si focalizza su quattro punti: sicurezza, sostegno alle famiglie, tutela ambientale e promozione del territorio. A supporto di Bellorio c’erano ieri l’ex assessore Matteo Marchi per la Lega, i deputati Alessandro Montagnoli e Vania Valbusa del Carrocccio, il senatore Cristiano Zuliani, l’assessore villafranchese Riccardo Maraia (Fdi) e Federico Bricolo, già senatore leghista. •