Apre il caffè a Villa Venier Ospiterà gli eventi letterari

L.Q. 11.10.2019

Villa Venier, villa seicentesca di proprietà comunale, da qualche anno si sta rivalorizzando con la rifunzionalizzazione degli spazi interni e l’organizzazione di iniziative per aprirla al pubblico. A mostre d’arte, fotografia, all’apertura dell’Archivio storico comunale, all’uso delle sale per la celebrazione dei matrimoni civili, si aggiunge ora l’apertura del Caffè Venier, prevista per le 15,30 di domani. Per l’assessore alla cultura, Eleonora Principe, «una realtà a servizio dei fruitori del parco e dei numerosi utenti delle attività presenti al piano primo e secondo della villa che si sposerà con la biblioteca di prossima realizzazione. Una realtà a servizio delle attività, come i corsi dell’Università del tempo libero e numerose manifestazioni». Lo spazio di proprietà comunale sarà composto dalla zona caffetteria, allo spazio cucina, ad uno tavola calda. Nel salone di ingresso alla Villa, si troverà uno spazio dedicato alla lettura e al relax, dando il benvenuto al visitatore: da qui ci si potrà spostare alle sale dedicate alle mostre, agli altri spazi della villa. Così il sindaco Fabrizio Bertolaso: «L’apertura del caffè letterario è un grande traguardo per il Comune di Sommacampagna e la sua comunità. Si completa il lavoro di assegnazione degli spazi che ci eravamo preposti come giunta». Poi il sindaco precisa su un’iniziativa attesa da anni: «Nei prossimi mesi partirà il cantiere per il restauro delle barchesse mentre la realizzazione della nuova biblioteca sarà la prossima meta da raggiungere». Al proposito il comitato Madonna del Monte chiede che un’aula della biblioteca venga dedicata allo storico locale Renato Adami, scomparso nel 2015 e autore di 17 pubblicazioni sul paese, oltre a 13 riviste nelle altrettante edizioni della fiera in cui è stato presidente. •