Apre il villaggio dei tempi di Gesù

V.C.06.01.2020

Per la ventitreesima, piazza suor Pura Pagani di San Zeno in Mozzo, è il teatro all’aperto che ospita il Presepe vivente. Trasformata in paese del tempo della nascita di Gesù, si anima oggi alle 16 con quadri e personaggi che fanno rivivere il Natale. Il presepe coinvolge una cinquantina di figuranti con la rievocazione di alcuni lavoratori del passato: l’arrotino, il falegname, il pastore, l’oste, la venditrice di prodotti della terra e momenti di vita della famiglia come la donna che impasta, quella che lavora il filato ai ferri e un’altra che fa il burro. È inoltre l’occasione, per i più piccoli di vedere animali da cortile. Se una cinquantina sono i figuranti, la preparazione del presepio ha richiesto la partecipazione di tutte le famiglie di San Zeno in Mozzo che a vario genere hanno dato un contributo alla realizzazione. Simone Faccioli, dell’associazione Famiglie Insieme che gestisce il centro sociale e regista del Presepe vivente, commenta: «L’Epifania col Presepe è uno dei momenti che si susseguono nell’anno di aggregazione e socializzazione molto importante perché coinvolge non solo i residenti storici di San Zeno ma anche i nuovi arrivati che trovano una ulteriore occasione di inserirsi nella comunità». Il Presepe vivente è il momento principale di un pomeriggio che continua con altri eventi: infatti alle 17.30 c’è l’accensione del rogo della Vecia e alle 19 è organizzata una cena su prenotazione al numero 340.9812767, al Centro Famiglie Insieme. •