Gli stranieri se ne vanno e la popolazione si riduce

LI.FO. 26.01.2020

Per il secondo anno consecutivo il numero degli abitanti ad Erbè è in diminuzione. Con i dati al 31 dicembre 2019 gli abitanti risultano essere 1.900 contro i 1.920 dell’anno precedente. Da notare che la diminuzione interessa solamente gli stranieri. Infatti mentre i cittadini italiani sono 1.669, come nel 2018, gli stranieri passano da 251 (2018) a 231 (il 13 per cento) alla fine del 2019. In calo anche le nascite da 20 a 16. Anche in questo caso la diminuzione interessa solo gli stranieri con 2 bambini figli di coppie straniere (6 nel 2018). I morti sono stati 21 (8 nel 2018). Il saldo naturale è dunque negativo per 5 unità. Sempre nel 2019 i cittadini stranieri che hanno ottenuto la cittadinanza italiana sono stati 9 (5 nel 2018). Le famiglie sono 722 di cui 659 italiane con una media di 2,53 componenti ciascuna mentre quelle straniere sono 63 con 3,66 componenti cadauna. I matrimoni celebrati sono stati solo due: uno con rito religioso ed uno civile. Nel 2018 erano stati il doppio. I 231 straneri residenti nel comune sono così suddivisi: 125 cittadini di Paesi dell’ Unione europea, 25 di altri paesi europei, 68 africani, 10 asiatici e due dal Brasile e Venezuela. La comunità più numerosa è rappresentata da quella romena con 109 residenti (- 11 sul 2018), segue quella polacca con 13 residenti. Tra le comunità europee non Ue la più numerosa è la moldava con 11 residenti. Extra europei: i più numerosi sono i marocchini (34) seguiti dai nigeriani (12). Tra le 20 nazionalità presenti ci sono anche cinesi, ghanesi, indiani, egiziani, serbi, albanesi ed anche un cittadini originario dell’Uzbekistan. •