L’Avis dona mille euro ai volontari della Fevoss per comprare un furgone

I volontari dell’Avis consegnano ai soci della Fevoss i mille euro raccolti. Con loro il sindaco Panuccio
I volontari dell’Avis consegnano ai soci della Fevoss i mille euro raccolti. Con loro il sindaco Panuccio
Giorgio Guzzetti 18.09.2019

Nella manifestazione di sabato scorso Associazionincorso, vetrina dei gruppi di volontariato presenti sul territorio, l’Avis ha donato un assegno di mille euro alla Fevoss per l’acquisto di un nuovo mezzo dotato di pedana per il trasporto degli anziani e disabili. «È stato un pomeriggio di condivisione e di festa nel prato antistante Villa Nogarola», sottolinea l’assessore al sociale Elena Guadagnini, «momento per conoscersi e conoscere le tante possibilità associative di volontariato presenti nel nostro paese e un dovuto riconoscimento ai volontari per l’impegno nel campo della solidarietà e coesione sociale». Pomeriggio di informazione e formazione con laboratori e corsi gestiti dai vari gruppi con un momento particolare, per il suo significato di solidarietà tra le stesse associazioni, quando l’Avis ha consegnato un assegno di mille euro alla Fevoss. «Sono fondi», ha spiegato Ariano Feroni, anima dell’associazione donatori di sangue», raccolti nello spettacolo proposto nel teatro a Beccacivetta cui abbiamo aggiunto le offerte ricevute nel corso della nostra presenza agli eventi organizzati in paese. Sono fondi che usiamo per campagne di sensibilizzazione sulla donazione del plasma e del sangue e per altre iniziative di solidarietà come quella che ci ha presentato la Fevoss di un nuovo mezzo per il trasporto di anziani e disabili». Presente alla consegna il sindaco Antonello Panuccio che ha ricordato «il ruolo fondamentale delle associazioni di volontariato sociale, elemento che qualifica ed inorgoglisce la comunità».