Primavera porta i libri in piazza per i ragazzi

La nuova biblioteca di Marano
La nuova biblioteca di Marano
A.C.30.04.2019

Dal 3 al 12 maggio 2019 torna La Primavera del libro, sottotitolo «La Piazza», per bambini e ragazzi, organizzata dagli assessorati alla Cultura e biblioteche di Marano, Negrar, Dolcè, Fumane, San Pietro in Cariano, Sant’Anna d’Alfaedo, Sant’Ambrogio, Pescantina, Brentino Belluno. La Primavera del Libro di Marano si terrà nella nuova biblioteca Paolo Gelmini, 200 metri quadri in piazza della Comunità a Valgatara. Piazza che è il tema della rassegna: «Occasione per cogliere, da protagonisti o da spettatori, la bellezza del sapere, dell’incontrarsi, del gusto di vivere e immaginare, scambiarsi parole che hanno lasciato un segno dentro di noi», dice il sindaco Giovanni Viviani. Nel programma tante attività: letture per bambini e ragazzi, convegni con autori, pomeriggi in piazza con laboratori e Ludobus, giochi e madonnari. L’inaugurazione sarà venerdì 3 maggio alle 16 con l’incontro «Primavera…in Piazza», col sindaco, Roberto Puliero e Marisa Fantin al teatro parrocchiale. Tra gli autori più noti per bambini e ragazzi che passeranno dalla piazza, Bruno Tognolini, il 3 maggio alle 16.30: scrittore e sceneggiatore, per quattro anni tra gli autori de «L’albero azzurro», vincitore del Premio Andersen; Emanuela Bussolati, lunedì 6, alle 16.30, architetto, illustratrice e scrittrice, Premio Andersen con il libro «Tararì Tararera»; Stefano Bordiglioni, l’8 maggio, alle 16.30, scrittore Einaudi Ragazzi e altri, vincitore dei premi Rodari, Andersen, Baia delle Favole e Colette Rosselli. Intrattenimento domenica 12, alle 20.30, con Gek Tessaro e «Il circo delle nuvole». Tessaro si muove tra letteratura per l’infanzia (e non solo), illustrazione e teatro, sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa per dare vita a narrazioni. Spazio anche ai genitori con incontri con autori. Lunedì 6, alle 20.45, Fabio Baronti presenterà il suo libro «Insegnaci come si vola», in sala civica «Silvestri». Il 9, alle 20.45, sarà la volta di Benjamin Somay e del suo libro «Il vento ha scritto la mia storia», storia di ragazzo curdo costretto a fuggire a 22 anni e cercare salvezza in Europa. L’8 maggio, alle 20.45, «La piazza della legalità. La trasparenza a portata di mano», incontro con Alberto Vannucci, professore Università di Pisa e collaboratore di Raffaele Cantone all’Anac, moderato da Pierpaolo Romani coordinatore nazionale dell’associale Avviso Pubblico, in sala polifunzionale di Valgatara. •