Grison: «È stata
la vittoria di Davide
contro Golia»

Camilla Madinelli10.06.2019

«Aldilà del risultato, ascolterò tutti come ho sempre fatto. Perché i cittadini sono tutti uguali». È questo il primo commento a caldo, dopo la mezzanotte, del sindaco Roberto Grison.

 

Dopo il quinquennio 2014-19, ricandidatosi per tentare il bis, è stato confermato per un secondo mandato da 4.093 elettori negraresi, cioè dal 50,46 per cento di coloro che si sono recati alle urne al ballottaggio di domenica 9 giugno. L'altro 49,54 per cento, ossia 4.019 elettori, ha votato per il candidato della Lega e del centro destra Marco Andreoli. Per 74 voti quest'ultimo, a lungo rimasto in vantaggio durante lo spoglio soprattutto nelle frazioni della parte alta del territorio, non è riuscito nel tentativo di far eleggere sindaco di Negrar un rappresentante della Lega.

 

Notte di festeggiamenti, per Grison e i suoi alleati delle quattro liste civiche che lo hanno appoggiato, mentre Andreoli era sostenuto da sei liste sia di partiti sia civiche. «È stata la vittoria di Davide contro Golia» conclude Grison. VIDEO 

CORRELATI
1 2 3 4 5 6 >