Apre la rotonda al Passaggio di Napoleone

Sindaci, amministratori e tecnici sullo spartitraffico della rotonda appena riaperta: sullo sfondo tir e auto che subito la collaudano FOTO PECORA
Sindaci, amministratori e tecnici sullo spartitraffico della rotonda appena riaperta: sullo sfondo tir e auto che subito la collaudano FOTO PECORA
Lino Cattabianchi 11.07.2019

Aperta la rotatoria di superficie del Passaggio Napoleone. La misura adottata ieri mattina alle 11.30 dalle due amministrazioni di Sant’Ambrogio e di Dolcé, di concerto con Anas, è un altro passo avanti verso la normalizzazione della viabilità sulla Statale del Brennero, in un punto cruciale del territorio fra Valpolicella, Valdadige e Baldo - Garda. Il traffico ora può salire in direzione nord per proseguire verso la Valdadige oppure dirigersi verso Affi. In senso inverso, da Affi, il traffico può proseguire senza deviazioni verso Ospedaletto, Pescantina, Verona. Rimane ancora chiuso il sottopasso a due corsie, che probabilmente sarà agibile a fine settembre. Quattro anni di lavori, ma anche di disagi toccati alla popolazione e alle attività sui due lati della Statale, dove, dopo l’apertura, si è subito intensificato il traffico nei due sensi di marcia, con qualche rallentamento. Un aspetto che viene messo in rilievo da Renzo Ambrosi, vicesindaco di Sant’Ambrogio nella prima amministrazione Zorzi ed ora assessore a ecologia e manutenzioni. «Quando l’apertura di questo snodo della viabilità sarà al cento per cento con l’apertura del sottopasso», commenta, «il traffico, che è già molto intenso, sarà più snello e solo allora raggiungeremo l’obiettivo dell’opera: è comprensibile che in questa fase transitoria ci siano ancora rallentamenti». «I lavori», spiega Angelo Zanesi, assessore ai lavori pubblici di Dolcé, «sono stati seguiti dai due Comuni con la ditta Italbeton e, con riunioni settimanali per fare il punto della situazione, abbiamo cercato di spingere al massimo per accelerarne la conclusione». Il sindaco di Dolcé, Massimiliano Adamoli, non riesce a celare una certa insoddisfazione per la conclusione parziale dell’opera. «Certo, sono un po’ impaziente perché quest’opera è molto importante per noi. Sarebbe stato meglio se si fosse potuto aprire tutto: è già un miglioramento rispetto a prima con questa rotatoria che snellisce il traffico, ma il sottopasso sarebbe a posto. Stiamo mettendo a punto gli ultimi accordi con Anas per l’illuminazione e speriamo che le pompe degli impianti di sollevamento dell’acqua nel sottopasso arrivino al più presto per mettere la parola fine a quest’opera». Roberto Zorzi, sindaco riconfermato di Sant’Ambrogio, tira un mezzo sospiro di sollievo: «Finalmente penso che il disagio subito da attività commerciali ed economiche e dai residenti abbia le ore contate. Questa gente, a cui sono particolarmente vicino, ha dovuto sopportare per un periodo lungo le difficoltà inevitabili di quando ci sono lavori in corso di questa portata. Oggi viene aperta la rotatoria che dà al traffico la possibilità di scorrere in maniera ordinaria e senza intoppi. Sono stati ripristinati i doppi sensi di marcia, senza costringere i veicoli a compiere lunghe e forzate deviazioni all’interno dei quartieri che costeggiano la Statale. Per il sottopasso bisogna guardare soprattutto alla sicurezza, in caso di eventuali allagamenti dovuti a forti precipitazioni. Per questo non si possono aprire prima che arrivino le pompe per il sollevamento dell’acqua. E penso che dovrà passare l’estate: a fine settembre dovrebbe essere tutto a posto e allora faremo l’inaugurazione ufficiale. Ricordo comunque che questi lavori sono appaltati e gestiti da Anas, a cui il comune ha dato la massima collaborazione, ma che rimane la titolare dell’opera». È soddisfatto anche Alenssandro Zambon titolare del bar Bonaparte che dopo quattro anni vedrà di nuovo rinascere anche il suo locale . • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo Piano
Turisti a Verona a Ferragosto (Brusati)
 
Oltre 26mila presenze - FOTO E VIDEO

Ponte di Ferragosto
Verona fa il pieno
di turisti

Condividi la Notizia
 
Nuove tecnologie in arrivo

Droni su Verona
per sterminare
le zanzare

Condividi la Notizia
 
Il calciatore tornato nella sua città

Balotelli al Brescia
«Paura di fallire?
Zero. Sto bene»

Condividi la Notizia
 
A settembre le scelte sui nuovi nomi

Dove abiti
a Verona?
In via Elvis Presley

Condividi la Notizia
1 2 3 4 5 6 >