Una canzone dall'Argentina alla Lessinia: «Spero tutto torni come prima»

Renzo Cappelletti10.04.2020

Una artistica e sicura padronanza dove abili dita sanno ammaestrare la chitarra, una voce intonata che da subito ti affascina, abbinata a un buon italiano, che però non riesce a nascondere le sfumature argentine.

Non è un tango, quello che ci propone Gabriel Campostrini con un video, che idealmente via internet ha viaggiato dalla città argentina di Larrogue, dove lui abita ,ha attraversato l’oceano per fermarsi a Sant’Anna d’Alfaedo.

 

Il paese da dove molti anni fa partirono i suoi bisnonni per tentare la fortuna e trovare un pezzo di terra da coltivare nell’immensa Argentina. Si stabilirono a Larrogue ,e qui si sono formate moltissime famiglie con alle spalle parenti partiti da queste zone della Lessinia.

Il brano che Gabriel ha scelto è la canzone Che sarà, che sarà portata al successo dal complesso i Ricchi e Poveri. E la presenta con queste parole: «Dedico questa canzone agli abitanti di Sant’Anna d’Alfaedo, perché è da quel paese che partì mio bisnonno per cercare fortuna in Argentina».

A bocce ferme ci racconta che nel 2017 ,venne in Italia appositamente per conoscere il luogo dove erano nate e partite tante persone ,che ora sono cittadine Argentine ma con un pezzo di cuore in Lessinia. Si è letteralmente innamorato di questo paese,ed è grazie ad internet che si tiene aggiornato sulle sue vicende ,curiosità e avvenimenti, mantenendo numerosi contatti con parecchie persone che ci abitano.

E conclude «questa pandemia mi ha fatto riflettere molto. La mia canzone è un augurio che tutto torni come prima».

CORRELATI