Addio a don Ettore
Ronzoni, il parroco
dei 2mila presepi

Vittorio Zambaldo26.12.2019

Don Ettore Ronzoni, 71 anni, per sette a Madonna di Campagna e per 24 anni parroco a Selva di Progno e Giazza, conosciuto per la sua passione dei presepi provenienti da tutto il mondo, ha lasciato questa terra nel pomeriggio della vigilia di Natale, nella sua abitazione di Bonate Sotto (Bergamo), mentre si preparava per andare in chiesa per le confessioni, come avesse risposto ad una chiamata di quegli angeli che rivolgendosi ai pastori li invitavano a lasciare la custodia del proprio gregge per recarsi ad adorare il Bambinello, che avrebbero trovato in fasce avvolto in una mangiatoia.

 

Così ci piace immaginare don Ettore, anima semplice, candida e francescana, capace di commuoversi come il santo di Assisi a Greccio, mentre ogni vigilia di Natale preparava per la parrocchiale di Selva il suo “presepio”, accarezzando statuette preziose per materiale, fattura e provenienza, ma per lui ancora più preziose per il mistero che rappresentavano.

 

Sono oltre duemila i presepi che don Ettore ha collezionato, tanti acquistati con i suoi risparmi, i più arrivati in dono da missionari e da amici che girando il mondo tornavano con un regalo che per lui era sempre prezioso e ogni anno era raggiante nel compilare il suo inventario e scoprire le decine di nuovi esemplari che accrescevano il piccolo tesoro di fede e arte. La parrocchia sta organizzando il viaggio in pullman (informazioni allo 045-7847182) per quanti volessero partecipare ai funerali di don Ettore, che si svolgeranno a Bonate Sotto venerdì 27 alle 10.

CORRELATI