In moto trial contro l’albero, è grave

L’arrivo dell’elicottero di Verona emergenza sopra San Mauro di Saline
L’arrivo dell’elicottero di Verona emergenza sopra San Mauro di Saline
G.CH.19.05.2019

«Faccio molta fatica a respirare». Sono queste le prime parole pronunciate ieri verso le 16 da Dino Garzotto, 51 anni, al primo dei suoi soccorritori giunto nel sentiero sotto l’hotel Panorama a due passi da San Mauro di Saline in via Monte Alto. L’imprenditore del mandorlato, residente a Cologna, era appena caduto dalla sua moto finendo contro un albero durante un fuoripista. Un impatto molto violento tanto da provocargli la frattura di alcune costole e forse il collasso di un polmone provocato proprio dalla rottura della scatola toracica. Il cinquantunenne non ha, comunque, perso conoscenza e chi l’ha soccorso l’ha adagiato a terra in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118 che, nel frattempo, erano stati chiamati da chi accompagnava Garzotto. Pochi minuti ancora ed è arrivato l’elicottero del 118, atterrato sulla Provinciale a pochi passi dal ristorante Panorama. Sono poi giunti i carabinieri di San Bonifacio e un’altra ambulanza di Verona emergenza. Dopo i soccorsi, il centauro è stato trasportato in elicottero all’ospedale di borgo Trento dove sono proseguiti gli accertamenti e le cure proprio per scongiurare qualsiasi ulteriore complicazione respiratoria. I soccorritori riferiscono che non ha mai perso conoscenza. «Si lamentava per il dolore alle costole», spiega il mantovano Frank Vicentini, 58 anni, dipendente di banca e volontario alla Croce verde della città lombarda, «faceva molta fatica a respirare forse perchè il polmone è collassato a causa del violento impatto con l’albero». Sono le 16 di ieri quando un gruppo di appassionati di moto trial arriva a San Mauro di Saline e, una volta superato il paese e giunto all’altezza del ristorante Panorama in via Monte Alto sulla Provinciale, imbocca un sentiero in discesa per uno dei più classici fuoripista da fine settimana. Garzotto, però, in sella alla sua moto trial colpisce con la ruota anteriore un masso che spunta dal sentiero. La moto ruota su stessa e scaraventa il centauro contro un albero. L’impatto è molto violento anche perchè secondo i primi accertamenti, in quel momento, il colognese viaggiava in sella alla sua moto Enduro a circa 50 chilometri all’ora. Sono stati gli amici dello sfortunato motociclista a lanciare subito l’allarme giunto subito al ristorante Panorama dove si trovava proprio Frank Vicentini. «Mi hanno chiesto», rivela il primo soccorritore di Garzotto «di recarmi subito sul luogo dell’incidente perchè sanno che sono volontario da vent’anni alla Croce verde a Mantova. Una volta raggiunto il ferito, mi sono reso subito conto che le condizioni del centauro erano gravi anche se muoveva bene sia le braccia che le gambe. L’ho stabilizzato e di più non potevo fare. Saranno solo gli accertamenti in ospedale a stabilire le reali lesioni riportate dal motociclista anche se, fino all’arrivo dei sanitari del 118, è sempre rimasto cosciente». Il recupero di Garzotto non è stato dei più semplici. I sanitari del 118 hanno usato la «barella a cucchiaio» per riportarlo dal luogo della caduta fino alla Provinciale dove ad attenderli, c’era l’elicottero di Verona emergenza che poi ha trasportato il ferito all’ospedale di borgo Trento. Gli accertamenti sono proseguiti per tutta la serata di ieri e solo oggi si conoscerà la gravità delle lesioni riportate dall’erede della dinastia di produttori di mandorlato di Cologna Veneta. •

Primo Piano
La discoteca Mascara dove era stata la giovane
 
Una giovane della Bassa

Violentata
dal branco
dopo la discoteca

Condividi la Notizia
 
La Procura ha aperto un fascicolo

Bimba col tetano,
indagati
i genitori

Condividi la Notizia
 
Più differenziata per risparmiare

Rifiuti, 52 Comuni
verso la gestione
autonoma

Condividi la Notizia
 
Incidente questa mattina

Investito 70enne
a San Giovanni
Lupatoto

Condividi la Notizia