Aperto anche il Postamat È dotato di sistema antifrode

Il nuovo sportello Atm Postamat ad Erbezzo
Il nuovo sportello Atm Postamat ad Erbezzo
V.Z.08.01.2020

A due mesi dall’inaugurazione del nuovo ufficio postale nel centro di Erbezzo, Poste italiane mantiene la promessa fatta al sindaco Lucio Campedelli dal direttore della filiale di Verona Fabrizio Festa di potenziare la struttura e inaugura un nuovo Atm Postamat, di ultima generazione e dotato di moderni impianti di videosorveglianza. Così 7 giorni su 7, per 24 ore, anche nei giorni di chiusura (l’ufficio è aperto dalla direttrice Milena Zenti nelle mattinate di martedì, venerdì e sabato) è ora possibile fare prelievi e pagamenti di bollettini postali per i correntisti di BancoPosta, titolari di carta bancomat o di Postepay, ma è accessibile anche a titolari di carta di credito di qualsiasi istituto di credito. Lo sportello è dotato di monitor digitale ad elevata luminosità e di dispositivi di sicurezza innovativi, tra i quali una soluzione anti-skimming, ovvero rilevazione di sistemi fraudolenti per la clonazione delle carte, per prevenirla, e un sistema di macchiatura delle banconote in caso di assalto violento alla macchina. «È con soddisfazione che registriamo il cambio di rotta di Poste rispetto alle politiche degli anni scorsi quando più volte abbiamo rischiato la chiusura dell’ufficio», commenta a caldo il sindaco Campedelli. «Ora invece, oltre ad essere garantita l’apertura viene anche assicurato un potenziamento tecnologico che va sicuramente a favore di residenti e villeggianti». Il direttore della filiale di Verona, Festa, e Marco Giannelli Savastano, responsabile delle relazioni istituzionali territoriali Nord Est di Poste Italiane, ricordano che questa installazione è parte di un programma di impegni per i Comuni con meno di 5mila abitanti che l’amministratore delegato Matteo Del Fante ha ribadito ad ottobre a Roma, all’incontro con i sindaci d’Italia: «No alle chiusure degli uffici; sì alle garanzie di nuovi servizi e all’abbattimento di barriere architettoniche; cassette postali per il ritiro della corrispondenza e dei pacchi; cassette smart con schermi per le informazioni non solo postali ma anche di interesse per la comunità locale. Questo è il primo dei piccoli Comuni Veronesi ad essere dotato di Postamat e il primo del nuovo anno, a cui ne seguiranno presto altri», assicurano. •