Cantieri acquedotto in montagna Strade interrotte

V.Z.28.04.2020

Entra nel vivo il progetto di potenziamento della nuova linea di acquedotto della Lessinia che collegherà il campo pozzi di Peri, a 120 metri sul livello del mare, al serbatoio in località Michelazzi a Sant’Anna d'Alfaedo, a quota mille. Per permettere i lavori, sarà sospesa parzialmente la circolazione in entrambi i sensi di marcia della provinciale 57, per un tratto compreso tra i comuni di Dolcè e Sant’Anna. La limitazione vale dalle 8 alle 17, nei giorni lavorativi, esclusi cioè festivi e prefestivi, e durerà sino al 17 luglio. La circolazione sarà deviata sulla SS12 Abetone-Brennero fino a Domegliara, sulla SP4 «della Valpolicella», sino a San Pietro in Cariano, sulla SP33 «del Pastello», sino a Fosse. Le esigenze operative del cantiere, in un tratto di larghezza limitata e con pendenze significative, non consentono di garantire la sicurezza agli utenti in transito da qui la necessità delle limitazioni, condivise da Provincia e Comuni. L’intervento, di Acque Veronesi, prevede la posa di una seconda linea di acquedotto a supporto dell’esistente, in acciaio, realizzata oltre 50 anni fa, che potrebbe avere la necessità di manutenzioni o sostituzioni di diversi tratti, con il rischio potenzialmente elevato di interruzione del servizio dell’acqua potabile in più comuni del territorio montano. L'opera, del costo di 2,8 milioni di euro, avrà un'estensione di quasi quattro chilometri e sarà realizzata sulla base di tre tratte specifiche. La prima, da 400 metri, collegherà il campo pozzi di Peri alla provinciale 57 (la Peri-Fosse) con un tracciato orizzontale che attraverserà la linea ferroviaria del Brennero e la Statale 12. Il secondo, da 1,5 km, collegherà il precedente tratto all'impianto di Col Dosson. Il tratto finale, 2 km, dall'impianto di rilancio collegherà al serbatoio di Michelazzi •