Il Corbiolo teatro torna in scena e sono 49 spettacoli

V.Z.22.02.2020

Temi attuali e capacità di far sorridere guardando e descrivendo scene di vita quotidiana sono gli ingredienti di successo della compagnia Corbiolo teatro, che anche quest’anno e per la 49ma volta, mette in scena la sua commedia di carnevale. «Clara bella, dimmi sì...» è la commedia brillante in due atti ideata e scritta dal gruppo delle Testone in scena al teatro di Corbiolo stasera alle 21 e domani alle 17 e martedì 25 alle 21. La trama annuncia sottintesi e fraintendimenti con Clara e Osvaldo che dopo una camminata si rifugiano in una romantica baita per concretizzare il loro sogno d’amore. Con i due protagonisti, ci sono altri 9 personaggi che entrano in scena in situazioni comiche come solo un testo curato dalle «Testone» riesce a elaborare. Sono le otto donne (Luigina Canteri, Elena Dalla Valentina, Lucia Gandini, Sandra Gaspari, Silvia Leso, Marisa Perozeni e Franca Tomelini che con Susanna Contolini cura anche la regia), che anno dopo anno pensano, elaborano e costruiscono il canovaccio che diventerà sceneggiatura. Per questo «Testone» è il termine che meglio le caratterizza. Passo dopo passo sono arrivate a 49 edizioni della commedia di carnevale. «Tale e quale… anzi mejor» era il titolo dello scorso anno centrato su l’hotel «Al sogno», che era in fermento per l’arrivo di un noto cantante che doveva esibirsi in una serata per la quale da mesi si era creata in paese l’attesa. Prima ancora la compagnia si esibì con una rilettura in chiave moderna della favola di Cenerentola («Vai fanciulla...»), un successo come lo sono stati negli anni precedenti «Toteli ti» (Prenditeli tu), in cui una coppia di genitori anziani voleva verificare quanto smisurato fosse l’amore dei figli nei loro confronti, e «Vicini… troppo vicini», sulla ricerca disperata della coppia perfetta. •