In gelateria il gusto buono due volte: è il gelato del donatore

Vittorio Zambaldo10.06.2020

Terzo anno e terzo esperimento riuscito per il gelato Avis proposto da Umberto e Letizia Speranza nella loro gelateria e yogurteria Fior di latte di via XX Settembre in centro a San Martino Buon Albergo.

 

Dopo l’esordio con un cremino al pistacchio con cioccolato bianco che lanciò l’idea due anni fa e poi lo scorso anno il rosso della crema di fragola che colava sulla base di Filadelfia, la novità dell’ultimo nato è una crema chantilly gialla variegata con il rosso del succo di melagrana: Red chantilly Avis, in tema con la lotra al Covid-19 perché richiama i colori del plasma, con quale vengono fatte le trasfusioni per fornire anticorpi ai malati di coronavirus dal sangue di soggetti guariti e il rosso del succo di melagrana associato al sangue».

 

L’idea è del preisidente della sezione comunale Avis Vittorio Giramma e dell’artigiano artista del gelato Umberto Speranza, un solalizio che da tre anni collabora per diffondere la cultura della donazione associandola al gusto di un ottimo gelato artigianale. Il prodotto esposto con il logo dell’associazione incuriosisce e invita all’assaggio oltre che essere un chiaro richiamo per diventare donatori. Il gusto attrae e l’impegno per la solidarietà del dono è motivo in più per non lasciarsi sfuggire di assaggiarlo per tutti i prossimi mesi.

CORRELATI