Una laurea per l’istruttore Barbara «Amo le scienze del servizio sociale»

Barbara Parisotto
Barbara Parisotto
L.C.28.03.2020

Traguardo accademico per l’istruttore di polizia locale in sevizio a Bussolengo, Barbara Parisotto che si è laureata al Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Padova. La sua tesi, in Scienze del servizio sociale, verteva su «Lo sviluppo dei Centri di giustizia riparativa in Italia. Esperienze e percorsi nell’evoluzione del quadro normativo», discussa col professor Giovanni Grandi. «La discussione finale», racconta Parisotto, «ha dovuto fare i conti con l’attuale situazione e perciò è avvenuta online, in collegamento con la Commissione di laurea. La facoltà di Scienze del servizio sociale ha molti punti di contatto col mio lavoro e per questo ha costituito, nel percorso di questi anni di studio, una notevole fonte di approfondimento. Peccato per la festa, che è solo rimandata a quando sarà finita l’emergenza». Recentemente, in servizio, Barbara Parisotto con la collega Orietta Biasi si è distinta per l’ intervento in una rissa con accoltellamento che si era scatenata in piazza XXVI Aprile tra due soggetti in preda ai fumi dell’alcool. Le due operatrici sono intervenute nell’immediatezza del fatto e sebbene disarmate, a chiusura del turno di servizio, hanno scongiurato più pesanti conseguenze e hanno consentito in tempi brevi l’intervento delle altre forze di polizia. L’operazione poi ha avuto il suo epilogo con l’intervento del sovrintendente della Polizia stradale, Antonio Bottinelli, che, libero dal servizio, fermava l’aggressore, e dei Carabinieri di Bussolengo allertati dalle operatrici. Entrambe le operatrici hanno ricevuto un encomio da parte dell’amministrazione comunale. •

Primo Piano
Operazioni recupero salma nel porto a Bardolino (Joppi)
 
A Bardolino, corpo senza vita in acqua

Soffoca la moglie
malata e si suicida
Recuperato nel lago

Condividi la Notizia
 
Un centinaio di persone a terra

Stop al treno
affollato, caos
a Porta Vescovo

Condividi la Notizia
 
I dati dei contagi sono incoraggianti

Riapertura totale
del Paese
dal 3 giugno

Condividi la Notizia