Ruba videogiochi
dagli scaffali: «erano
per altri negozi»

I videogiochi recuperati dai carabinieri
I videogiochi recuperati dai carabinieri
11.02.2020

«Li ho rubati perché ero d'accordo con i titolari di altri negozi di videogiochi che li avrebbero rivenduti».

È stato quanto ha detto ai carabinieri di Bussolengo il 29enne originario di Caserta arrestato dai militari al centro commerciale «Porte dell'Adige».

 

Sospettato di essere l’autore di un precedente furto commesso il 30 gennaio scorso, e quindi tenuto sott'occhio, è stato visto all'Auchan all’interno di una borsa numerosi videogiochi per consolle che aveva poco prima prelevato dagli scaffali dove erano esposti.

 

Ai carabinieri ha spiegato che si trattava in sostanza di un furto su commissione, e in tribunale ha patteggiato una  condanna a un anno e mesi cinque di reclusione, nonché euro 600 di multa: l'uomo, che aveva numerosi precedenti analoghi, è stato portato in carcere.