Rogo in una villetta, evacuate 2 famiglie

L’interno dell’abitazione dopo l’incendio in via Toscana
L’interno dell’abitazione dopo l’incendio in via Toscana
K.F.01.07.2020

Due appartamenti dichiarati inagibili e tanto spavento, ma per fortuna nessuna persona ferita né intossicata. È il bilancio dell’incendio divampato ieri a Peschiera del Garda in un appartamento al primo piano di un complesso residenziale composto da decine di unità abitative, con le fiamme che si sono propagate fino al piano superiore. La chiamata ai vigili del fuoco è arrivata poco dopo le 11.30: a dare l’allarme sono stati i vicini di casa, visto che al momento dell’incidente l’appartamento nella palazzina al civico 8 di via Toscana, in località Porto Vecchio, era vuoto. La prima squadra, arrivata con due automezzi dal vicino distaccamento di Bardolino, ha trovato l’appartamento al primo piano completamente avvolto dal fuoco: le fiamme uscivano dalle finestre e avevano già intaccato i serramenti dell’appartamento soprastante. Per domarle sono stati chiamati i rinforzi e altre due squadre, tra cui un’autoscala, partite dalla sede di Verona. Muniti di autorespiratore, i vigili del fuoco hanno percorso le scale invase dal fumo e hanno estinto il rogo. Le forze messe in campo (16 pompieri e 5 automezzi) hanno permesso di limitare i danni all’appartamento superiore ed inferiore e di salvare altre tre abitazioni. Danni ingenti invece all’appartamento da cui sono partite le fiamme. L’intervento dei vigili del fuoco si è protratto per quattro ore per mettere in sicurezza e bonificare la porzione della palazzina avvolta dalle fiamme. Sul posto anche due pattuglie dei carabinieri di Peschiera, che hanno isolato l’area e accertato la causa accidentale del rogo. Dagli accertamenti fatti risulta che l’incendio sia stato provocato da un cortocircuito partito da un’asciugatrice lasciata in funzione. Al momento dell’innesco del rogo l’appartamento, abitato da una signora e da suo figlio, era vuoto. Era invece in casa la signora ottantenne residente nell’abitazione al piano superiore, che è riuscita ad uscire prima che le fiamme raggiungessero la sua abitazione, trovando in seguito ospitalità dal figlio. Un «mezzogiorno di fuoco» vissuto da molte persone e famiglie del quartiere, uno dei più densamente abitati di Peschiera. •