Triplo sequestro
di cannabis:
giovani nei guai

Giampaolo Chavan22.10.2019

Tripla operazione anti droga dei carabinieri delle compagnie di Villafranca e Peschiera.

Nella prima a Pescantina, sono stati denunciati due minorenni alcuni giorni fa perché trovati in possesso di 570 grammi di foglie di cannabis appena prelevati da una serra in località Palù dei Mori vicino a Lazise. Quella piantagione, peraltro, era stata posta sotto sequestro proprio pochi giorni fa dai militari dell'Arma di Lazise. I due sedicenni ora devono rispondere al tribunale dei minorenni delle accuse di spaccio oltre che di violazione dei sigilli.

 

L'altra operazione anti spaccio si è svolta a Castelnuovo del Garda. I militari della stazione di Sommacampagna hanno sorpreso tre giovani tra i 21 anni e 23 anni in una piantagione di venticinque piante di cannabis in località Mischi di Castelnuovo del Garda e sono stati arrestati con l'accusa di spaccio. Stamattina si è svolta la direttissima e i tre, residenti nel centro lacustre, difesi dagli avvocati Guido Beghini e Giovanni Chincarini, hanno patteggiato la pena un anno e otto mesi di carcere e a 8.000 euro di multa e sono stati rilasciati.

 

La droga sequestrata dai carabinieri

 

L'ultima operazione è avvenuta a Nogara. Gli investigatori dell'Arma hanno messo sotto controllo un'abitazione di un trentaquattrenne, originario di Santo Domingo, finiti nel mirino per il gran via vai di giovani. È stata così disposta una perquisizione domiciliare e sono stati trovati 105 grammi di marijuana. Il giovane, già condannato per spaccio, è stato arrestato e stamattina si è svolta la direttissima dove ha patteggiato la pena di otto mesi con pena non sospesa.

CORRELATI
1 2 3 4 5 6 >