Gavazzoni nel gelo delle acque

K.F.02.01.2020

Dopo il conto alla rovescia per salutare il nuovo anno, ieri a Peschiera se n’è aggiunto un altro carico di adrenalina: allo scoccare di mezzogiorno 18 coraggiosi hanno sfidato le fredde acque del Canale di Mezzo per partecipare alla seconda edizione del tuffo di Capodanno chiamato «Mezzogiorno di fuoco». Tra gli intrepidi anche l’assessore Filippo Gavazzoni, ideatore dell’iniziativa prendendo spunto da altre manifestazioni analoghe. Dimezzata rispetto allo scorso anno, quando i partecipanti furono dodici, la componente femminile: hanno sfidato il freddo due new entry, Virginia Tortella, «la rana del Garda» per le sue traversate a nuoto, e Valentina, anche lei arilicense. Esperienza entusiasmante per tutti e in particolare per cinque quindicenni che hanno scelto Peschiera per trascorrere il veglione di San Silvestro. L’evento è stato organizzato dall’associazione Compagnia del Morbo in collaborazione con il Comune, il supporto della Pro Loco che ha distribuito bevande calde e l’assistenza del Gruppo cinofilo per il salvamento in acqua della Protezione civile Ana e della sezione della Croce rossa.