Mercato, torna la pace tra sindaco e ambulanti

La protesta che avevano fatto gli ambulanti sotto il municipio
La protesta che avevano fatto gli ambulanti sotto il municipio
EM.ZAN.26.06.2020

Anche la seconda giornata di «prova» del mercato settimanale del lunedì a Torri del Benàco ha superato l'esame, in particolare sul fronte della sicurezza, seppur con alcuni aggiustamenti da fare e ancora qualche critica. Dopo le aspre polemiche degli ambulanti contro la radicale modifica della disposizione dei banchi decisa una ventina di giorni fa dal Comune per seguire le linee guida anti Covid, il sindaco Stefano Nicotra aveva trovato un'intesa con i rappresentanti delle associazioni di categoria che aveva consentito il regolare svolgimento del mercato di lunedì 15, con il parziale ricollocamento originale dei banconi. Anche lunedì scorso il mercato si è svolto regolarmente con alcuni ulteriori passi avanti. In particolare, per garantire la sicurezza durante l'evento settimanale, un'ambulanza è transitata tra i banchi per verificare i distanziamenti e la possibilità di passaggio in caso di emergenza. Il mezzo di soccorso è riuscito a transitare, non senza fatica, tra le bancarelle dislocate in centro storico tra l'area dell'imbarcadero dei traghetti e il piazzale della chiesa parrocchiale. «Dobbiamo sistemare alcuni dettagli ma nel complesso ci siamo», afferma Nicotra. «Abbiamo un altro lunedì di prova e poi andremo progressivamente a creare la nuova piantina del mercato. Creeremo quindi il nuovo regolamento, dopo 35 anni, in accordo con le parti sindacali». Soddisfatti i rappresentanti delle associazioni di categoria, che tuttavia segnalano ancora alcuni interventi migliorativi da apportare cammin facendo, come alcuni allacciamenti della corrente elettrica per alcuni banchi. Non mancano però alcuni malumori tra gli ambulanti, che da una parte lamentano ancora incongruenze sulla collocazione dei banchi e dall'altra criticano quanto avvenuto domenica durante il Mercato del Forte dei Marmi, durante il quale non sono state mantenute le distanze di sicurezza, imposte invece al mercato settimanale. Sulla questione il sindaco ammette l'errore. «Purtroppo per il mercato di Forte dei Marmi è stata usata la vecchia piantina e non quella aggiornata. Mi sono già scusato con i sindacati per l'errore, che non si ripeterà. D'ora in poi anche il Mercato di Forte dei Marmi seguirà le nuove disposizioni», dice Nicotra. «Ma sono contento della critica, perché avvalora ulteriormente il nuovo collocamento». •