Coppia in difficoltà
nel lago, in aiuto
l'idroambulanza

L'idroambulanza gestita dal Comitato della Croce Rossa Baldo-Garda
L'idroambulanza gestita dal Comitato della Croce Rossa Baldo-Garda
Stefano Joppi30.06.2020

Troppa imprudenza e leggerezza nell’affrontare le acque del Garda rischiano di trasformare una semplice giornata di spensieratezza in una tragedia. E’ quanto sottolineano i volontari dell’idroambulanza gestita dal Comitato della Croce Rossa Baldo-Garda di servizio nel fine settimana sul Garda.

 

Nel primo pomeriggio di sabato il mezzo nautico, di pattuglia davanti alla costa di Bardolino, ha notato due ragazzi italiani, un uomo e una donna, troppo lontani dalla riva. Una volta avvicinatesi ai giovani li hanno invitati a rientrare scoprendo che la donna era in difficoltà e non riusciva più a raggiungere il pedalò dal quale si erano tuffati e sul quale erano rimasti degli amici.

 

Fatti salire sull'idroambulanza i due sono stati riportati a terra. E’ solo di pochi giorni fa la morte di un ventenne, originario della Costa D’Avorio, uscito con il pedalò sul lago assieme ad altri quattro amici nello specchio d’acqua antistante la costa di Desenzano  a circa 100 metri dalla riva. Una volta in acqua per rinfrescarsi non è più riemerso.