Muore a 46 anni folgorato in strada mentre pota delle piante con la motosega

14.01.2020

Tragedia a Cavaion Veronese poco dopo le 10. Un uomo è rimasto folgorato mentre eseguiva dei lavori di potatura in strada, in via Ceriel. Dalle prime informazioni raccolte, risulta che l'operaio avrebbe toccato inavvertitamente un cavo elettrico restando ucciso dalla scarica, ma sulla esatta dinamica dell'infortunio mortale sono al lavoro i carabinieri.

Sul posto i vigili del fuoco e gli operatori del 118, intervenuti con l'ambulanza e l'elicottero, ma per l'uomo non c'era più nulla da fare.

 

AGGIORNAMENTO 15 GENNAIO (di Maria Vittoria Adami)

La vittima si chiava Valter Gaspari, 46 anni, giardiniere, abitava in località Colombara Ruffoni, a Lazise.

Stava potando delle piante con la motosega nel terreno attorno alla casa di Graziano Scandola, imprenditore del settore tessile e volto noto del mondo del rally

L’uomo lascia la compagna e la figlia, i due genitori e quattro sorelle. 

I proprietari, una volta avvertiti, sono tornati a casa e sono rimasti provati da quella morte che non si sono sentiti di commentare: «Erano sconvolti», conferma il sindaco. «Sono operazioni di potatura che si fanno regolarmente e l’uomo conosceva il posto. È terribile proprio perché era attento e attrezzato». •

 

 

Infortunio mortale a Cavaion (Marchiori)

CORRELATI
Primo Piano
La senatrice Liliana Segre
 
La senatrice contro decisione di Verona

Segre: «Via Almirante
incompatibile con
mia cittadinanza»

Condividi la Notizia
 
Relazione semestrale - VIDEO

Dalla Dia nuovo
allarme mafie
a Verona

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia