Giacomazzi: «Si dimetta» Comencini: «Incoerenza»

Carla Giacomazzi
Carla Giacomazzi
B.B.10.01.2020

Il «caso Maestrello» offre alla Lega materia di attacco all'amministrazione. Ma il sindaco non ci sta: «Solo a cose fatte l'assessore Maestrello mi ha comunicato la sua adesione a Italia Viva. Si tratta di una sua scelta, che non cambia l'idea politica di questa amministrazione che, pur essendo una lista civica, era e resta di centrodestra. Qualsiasi scelta faremo sarà solo per il bene del paese». Interviene Carla Giacomazzi, consigliere di opposizione capogruppo di Alleanza per Caprino: «Il sindaco Paola Arduini con “Insieme in Comune” si è presentata come lista civica alle ultime elezioni comunali. A distanza di soli sei mesi dal voto è incomprensibile che l'assessore Maestrello si sia schierato con un partito di centrosinistra. È una presa in giro dell'elettorato caprinese. Si auspica che Maestrello, essendo stato eletto in una civica, che si proclamava di centrodestra, per onestà intellettuale e per rispetto dei suoi elettori, rassegni le dimissioni dalla carica di assessore». Aggiunge il deputato e commissario della Sezione della Lega Caprino-Costermano Vito Comencini: «Il sindaco di Caprino deve fare chiarezza visto che, in campagna elettorale, si è fatta sostenere dal consigliere regionale di Fratelli d'Italia Massimo Giorgetti ed ora in maggioranza si ritrova con un assessore iscritto al partito di Renzi. Se non chiarirà la sua posizione politica, dimostrerà incoerenza rispetto a ciò che aveva detto in campagna elettorale». Quindi fa una provocazione: «Abbiamo a che fare con un’amministrazione di centrosinistra pronta a farsi carico di altri immigrati? Attendiamo risposte».