Sempre più persone puliscono i loro paesi

Guanti e sacchetti e si procede nella raccolta rifiuti a Brentino
Guanti e sacchetti e si procede nella raccolta rifiuti a Brentino
Barbara Bertasi 18.10.2019

Hanno trovato di tutto durante la Giornata ecologica, tanto che i bambini facevano a gara per vedere chi avrebbe trovato l'oggetto più strano. Ecco quindi mollette, elastici e cerchietti per capelli, adocchiati dalle bambine, e anche dell'altro. E poi bottiglie di plastica e vetro, lattine, carte, ombrelli, gomme di auto, vasi di fiori appassiti, coperte, capi di abbigliamento e tantissimi mozziconi. È scattata alle 8 la seconda Giornata ecologica del 2019 come sempre organizzata dal Comune in contemporanea col quello di Dolcé e le rispettive organizzazioni di Protezione civile. Hanno collaborato il Gruppo ecologico di Dolcé, la Pro loco di Volargne, l'associazione Volalab che opera in Valdadige e il gruppo Alpini di Dolcé. Sessanta i volontari che hanno partecipato, trenta per ciascun Comune. Il motto stavolta era «Fai anche tu la tua parte per salvare il mondo» e gli intervenuti hanno davvero fatto del proprio meglio. «Una giornata soleggiata è stata la cornice di un’intensa mattinata di partecipazione sociale in cui chi c'era ha dimostrato amore per i propri paesi, voglia di essere parte di qualcosa di più grande», dice il sindaco Alberto Mazzurana che era all'opera con i figli. «Ha collaborato una trentina di cittadini, tra cui alunni della scuola primaria di Rivalta, dove avevamo distribuito un volantino di invito con la foto dell’attivista Greta Thunberg». I volontari, dopo essersi incontrati, hanno ricevuto guanti e sacchetti, sono stati suddivisi in gruppi e hanno iniziato il lavoro di raccolta. «Abbiamo trovato parecchi rifiuti», dice il sindaco, «soprattutto vicino all'autostrada, per cui presumiamo fossero stati scaricati da chi passa per il nostro territorio e non da cittadini». Poi aggiunge: «Abbiamo lavorato fino alle 13, concentrandoci soprattutto a Rivalta. Puliti anche i cigli del tratto di Provinciale 11 che attraversa il capoluogo e vie comunali interne. Incredibile la quantità di mozziconi raccolti», esclama Mazzurana. Il tutto è finito in grandi sacchi, caricati sul mezzo della Protezione civile che li ha portati all'isola ecologica. Il sindaco di Dolcé, Massimiliano Adamoli, informa: «Anche da noi si sono raccolti vari tipi di immondizie, abbandoni dovuti all'inciviltà di chi non si cura del luogo dove vive. A Peri, sulla strada vicina al bosco, abbiamo raccolto inerti derivanti da una ristrutturazione e rifiuti di tutti i tipi nella zona industriale di Volargne. In marzo faremo una nuova giornata ecologica e invitiamo da ora le associazioni del territorio a collaborare». Alle 13 i volontari si sono incontrati nella sede del gruppo Alpini di Dolcé che ha offerto il pranzo. Chiude Mazzurana: «Si è conclusa così la nostra giornata ecologica che punta a i migliorare il decoro dei nostri paesi e, soprattutto, a educare i più giovani al rispetto dell’ambiente e al senso civico». •