Bonus bebè, 500 euro per ogni nato

Bebè: pronto un bonus di 500 euro per ogni nuovo nato
Bebè: pronto un bonus di 500 euro per ogni nuovo nato
Barbara Bertasi 04.01.2020

Il Comune si schiera dalla parte della nascita dei bambini. «Il problema della ridotta natalità è nazionale. E credo che tutti gli attori in gioco, quindi istituzioni statali e regionali, amministrazioni comunali e anche il mondo dell’impresa debbano, per quanto di propria competenza, mettere in campo azioni, grandi o piccole, volte ad incoraggiare la genitorialità». È con queste parole che il sindaco Alberto Mazzurana ha fatto sapere che da questo mese parte il progetto «NasciAMO a Brentino Belluno» che prevede un contributo economico per ogni nato. Nell’ultimo Consiglio comunale del 2019 è stato infatti approvato il Regolamento comunale che introduce un contributo rivolto a tutte le famiglie che, a partire dall’inizio del 2020, avranno un bambino o lo adotteranno. La copertura finanziaria è prevista nel bilancio di previsione, approvato nella stessa serata. «Il progetto, denominato NasciAMO a Brentino Belluno», ha detto il sindaco Mazzurana, «prevede l’erogazione di un contributo di 500 euro per ogni nuovo nato nel territorio comunale e fa parte del nuovo capitolo, creato ad hoc, che abbiamo chiamato Natività. La misura», precisa, «è rivolta a tutti i cittadini residenti da almeno sei mesi a Brentino Belluno, in regola col pagamento dei tributi e degli altri servizi comunali. L’ottenimento non è vincolato a soglie di reddito ed è cumulabile con altri bonus statali». Le modalità per ricevere i 500 euro sono semplici: «Basta compilare il modulo di richiesta di concessione del contributo, scaricabile dal sito internet del Comune (www.comune.brentino.vr.it) o ritirarlo in municipio, all’Ufficio anagrafe. «Riteniamo l’iniziativa importante, essendo rivolta a sostenere la natalità e la genitorialità nei nostri territori», commenta Mazzurana. «Da molti anni stiamo lavorando per rendere attrattivo il nostro territorio, specialmente per nuove famiglie. Lo scorso anno», ricorda il sindaco, «proprio in questo periodo, Brentino Belluno ha ricevuto il premio nazionale di 'Comune Virtuoso' nella sezione Nuovi Stili di Vita. Vogliamo proseguire in questa direzione intrapresa, mettendo in campo progetti e iniziative di richiamo che pongano al centro la persona. Nel nostro piccolo», riferisce il primo cittadino, «con NasciAMO abbiamo voluto lanciare un messaggio, un segnale di positività e innanzitutto di speranza perché nei prossimi anni si riprenda con coraggio a fare figli». Lui e sua moglie ne hanno tre. «Nella definizione dell’iniziativa la parola AMO è in maiuscolo», precisa il primo cittadino, «perché desideriamo che i nostri cittadini, e quelli che eventualmente arriveranno, amino vivere a Brentino Belluno. Siamo certi che risiedere in questi luoghi, seppur a qualche chilometro di distanza da centri urbani più grandi, sia una scelta bella ed affascinante che dà la garanzia di ricevere attenzioni premurose e numerosi servizi negli ambiti sociale ed educativo». •