Vinitaly, Bardolino
punta sul patto
all'insegna del Rosè

Camilla Madinelli14.04.2018

«Posiamo la prima pietra di un proficuo rapporto di collaborazione in nome del vino rose' italiano e della sua lunga storia». Così il presidente del Consorzio di tutela vino Bardolino, Franco Cristoforetti, commenta il patto d'intenti firmato stamattina a Bardolino nell'ambito di Vinitaly And The City insieme ad altri quattro consorzi di tutela italiani.

 

Hanno firmato con lui, a Villa Carrara Bottagisio, il direttore del consorzio del Salice Salentino Eugenio Manieri, il presidente del consorzio Valtenesi Alessandro Luzzago e il presidente del consorzio Vini d'Abruzzo Valentino Di Campli. Invece il presidente del consorzio Castel del Monte, Francesco Liantonio, firmerà a Verona nei padiglioni di Vinitaly. «Insieme penseremo alla promozione del vino rose', anche attraverso la creazione di un centro italiano del Rosato». 

CORRELATI