I cinquant’anni del Tusini tra incontri, ricordi e festa

L’ingresso dell’istituto «Tusini»
L’ingresso dell’istituto «Tusini»
C.M.25.10.2019

Mezzo secolo di attività educativa. Domani e dopodomani, l’Istituto salesiano Tusini di Bardolino lo festeggia con una tavola rotonda e un incontro degli ex allievi nella sede in via Strada di Sem, ai piedi della Rocca di Garda. Il programma è stato predisposto dal Comitato organizzatore, coordinato dai sacerdoti salesiani don Gianni Bazzoli ex e attuale direttore, don Livio Mattivi. Prevede anzitutto domani a partire dalle 10, la tavola rotonda «L’Istituto salesiano Tusini, 50 anni al servizio del territorio» anche per tracciare il futuro del Centro di formazione professionale. Domenica dalle 9.30 si terrà il ritrovo degli amici ex allievi con salesiani, professori, formatori, obiettori di coscienza e operatori dell’Istituto. Alle 11.30, sarà celebrata la messa con il Superiore dei salesiani del Triveneto, don Igino Biffi; alle 12.30 pranzo del cinquantesimo a cui seguirà l’intrattenimento tra i quali la musica della band Gli effetti collaterali e le gag di Giorgio Avanzini. Per ulteriori informazioni e adesioni: 388 3715914; oppure info@exallievitusini.it. Dal 1969 il Tusini Prima come scuola media, poi dall’anno scolastico 1990-91 come Centro di formazione professionale, ha formato generazioni di studenti avviando al lavoro centinaia di giovani del lago di Garda, della Valdadige e della Valpolicella. In particolare, don Bazzoli esprime l’intento di far sentire la presenza dell’Istituto nel territorio insieme al desiderio di rilanciare il protagonismo degli ex allievi. «Come il 24 luglio 1870, giorno del suo onomastico, un gruppo di ex allievi guidati dal capo rilegatore Carlo Gastini si recarono da don Bosco per regalargli un piccolo servizio da caffè in segno di riconoscenza» spiega don Bazzoli «così ora si vuole ricordare la data della fondazione di questo istituto che ha contribuito a promuovere l’istruzione e le arti tecniche nel Baldo Garda».