Ripulita da trenta persone la parte destra dell’Adige

Partecipanti a Puliamo il mondo
Partecipanti a Puliamo il mondo
P.T. 08.10.2019

Il mattino ha l'oro in bocca, deve aver pensato il gruppo di oltre 30 ecologisti che pochi giorni fa si sono ritrovati alla Casa bombardà con l’ntento di ripulire la parte sulla destra dell'Adige del parco naturale di Pontoncello. Organizzata nell'ambito di «Puliamo il mondo», iniziativa promossa da Legambiente, la raccolta del pattume disseminato in laguna è stata la prima «mossa» sul territorio della nascente aggregazione pro ambiente formata da cittadini di Zevio e di San Giovanni Lupatoto sotto l'egida dell’organizzazione ecologista nazionale. A darsi da fare con guanti e sacchetti, si sono aggregati anche soci e simpatizzanti di Legambiente di altri Comuni, tra l’altro di Ronco, San Martino Buon Albergo, Buttapietra e della frazione zeviana di Bosco. Del gruppo anche l’assessore zeviano all’ecologia Paola Conti (Zevio) e Roberto Facci, presidente della Consulta lupatotina per l'ambiente. Sono stati i due Comuni a patrocinare la ripulitura del Parco. Per l’occasione l’ntero gruppo di ecologisti era vestito di giallo grazie al kit distribuiti da Legambiente (berretto, pettorina, copertura assicurativa per un giorno) e da Sesa (guanti, pinze dai lunghi manici e sacchi per raccogliere il rifiuto secco). C'è stato chi ha rastrellato la salita del Giaron, raccogliendo una consistente quantità di plastica e di vetro. Altri hanno raccolto altrettanto materiale sotto i piloni del ponte Perez. Un altro gruppo ha spazzolato ulteriori siti golenali. All' ora di pranzo gli «spazzini» del Parco si sono ritrovati a Zevio, al parcheggio del ponte Perez. Bilancio: «Abbiamo recuperato anche una bicicletta gettata nel fiume», spiega una delle coordinatrici, Giorgia Vesentini «taniche di plastica, sacchetti di immondizie varie. Un cocktail di insensibilità ai danni del verde. C'è da dire, però, che rispetto al passato la mole di rifiuti si è assottigliata. Sembra proprio sia aumentata la sensibilità dei cittadini nel tenere pulito l'ambiente. Un buon segnale».