I ragazzi dei centri disabili vanno a pesca nel fossato

P.T.05.09.2019

Domani il fossato del castello si animerà di pescatori come durante le gare tra appassionati della lenza che si tenevano nei tempi andati. A gettare l’amo saranno i ragazzi dei Centri occupazioni diurni per disabili della zona, una cinquantina finora gli iscritti. I diversamente abili dei Ceod di San Bonifacio, Raldon, Oppeano e Perzacco saranno coadiuvati da uno stuolo di persone che hanno deciso di regalare loro una giornata diversa: innanzitutto dagli uomini della protezione civile Medio Adige, organizzatori dell’evento da ben 14 anni, dai loro abituali accompagnatori e dai tecnici dell’esca dell’Associazione pescasportivi Zevio. Il Comune concederà un contributo all’iniziativa organizzata dalle tute gialle del Medio Adige, coordinate da Roberto Favia. La manifestazione si aprirà alle 10 con il raduno al parco della Rimembranza, seguito dall’alzabandiera. Alle 10.30 via alla pesca, seguita dalla merenda. A mezzogiorno pranzo alla sede della protezione civile, in via San Pio X. •