L'ex non le apre la porta, lei la sfonda
e prende a testate un carabiniere

Carabinieri di Soave
Carabinieri di Soave
13.07.2019

Dà di matto perché l'ex fidanzato si rifiuta di incontrarla e poi prende a testate anche i carabinieri.

 

È successo nella tarda serata di venerdì a Soave, dove una 34enne veronese, con precedenti di polizia, ha creato parecchio scompiglio fino a farsi arrestare per resistenza a pubblico ufficiale. La donna, arrivata sotto casa dell'ex, ha dato in escandescenze prendendo a calci il portone e rompendone il vetro per poi riuscire a entrare nel condominio quando ha capito che lui non aveva alcuna intenzione di vederla. Alla vista dei carabinieri, chiamati dai residenti, la donna, anziché calmarsi, si è scagliata contro i militari colpendone uno con una testata prima di finire in manette.

 

Dopo aver trascorso la notte nella cella di sicurezza della caserma di San Bonifacio, ieri mattina la donna è comparsa  davanti al giudice monocratico del Tribunale di Verona che ne ha convalidato l’arresto e disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di presentazione bisettimanale agli stessi Carabinieri di Soave, in attesa che prosegua l’iter giudiziario.

1 2 3 4 5 6 >