Autostrada per bici
tra San Bonifacio
Soave e Monteforte

La firma dell'accordo sulla ciclabile (Diennefoto)
La firma dell'accordo sulla ciclabile (Diennefoto)
Paola Dalli Cani16.05.2020

Un incarico professionale, quello di sciogliere un nodo: da rimuovere, perché l'estremo Est veronese sia l'eden di ciclisti e podisti, c'è l'ostacolo che impedisce ad oggi il collegamento pedo-ciclabile tra San Bonifacio, Soave e Monteforte d'Alpone, cioè l'attraversamento della strada regionale 11 a Villanova.

 

Un nodo che i sindaci, rispettivamente Giampaolo Provoli, Gaetano Tebaldi e Roberto Costa, questa mattina hanno deciso di voler sciogliere formalizzando l'accordo di collaborazione per l'assegnazione di un incarico di progettazione unico finalizzato allo studio della soluzione. Da garantire c'è una mobilità alternativa, sostenibile, economica anche per i profili di sviluppo che un reticolo ampio di percorsi potrebbe registrare trasformandosi anche in un ottimo affare e, di conseguenza, uno stile di vita diverso. Un'idea che sulla carta ci stava da anni e che, grazie al lavoro di consiglieri e assessori delegati, oggi è diventata concretezza. Tempo qualche mese e, con sotto gli occhi la proposta tecnica dell'ingegner Ermanno Gaiga, si aprirà la caccia ai finanziamenti di quella che si annuncia già come "l'autostrada su due ruote" capace di raccordare tanto sull'asse Ovest-Est che su quello Nord-Sud comprensori ampi e province contermini.