Posata la passerella della Valle Il sentiero ora è unito al museo

P.D.C. 07.07.2019

Sponda destra e sponda sinistra della Valle della Chiesa adesso sono un tutt’uno: venerdì è stata posata la passerella di 16 metri che congiunge i due argini e collega il sentiero naturalistico al museo geopaleontologico di Roncà. Si tratta dell’intervento più importante di un progetto di messa in sicurezza del sentiero naturalistico che è stato finanziato per 81.334,20 euro da Avepa, l’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura, traverso il Gruppo di azione locale (Gal) «Baldo-Lessinia». L’impalcato della passerella è stato posato sulle spalle che sono state realizzate contestualmente alle due piste di accesso, su entrambi gli argini del torrente che scorre tra le scuole e la chiesa parrocchiale: una volta predisposto il fondo in cemento, si poserà la pavimentazione in legno e si posizioneranno parapetti in acciaio. Poi, giusto il tempo che si stabilizzino, toccherà al fondo delle piste di accesso al ponte, alla posa di una staccionata in legno e all’illuminazione. A completare l’intervento, la pulizia del tratto iniziale del sentiero e della «punta» della Valle della Chiesa, oggi più simile ad una boscaglia. «Grazie alle risorse del Gal, si rende agevole e sicuro l’accesso al sentiero naturalistico», spiegava il sindaco Lorenzo Ruggeroni visitando il cantiere con l’assessore Ivano Tirapelle, «e si collega anche il parcheggio ed il museo, migliorandone l’accessibilità e dunque valorizzandolo». Sino ad oggi, infatti, per immettersi lungo il sentiero si era costretti a percorrere il guado della Valle della Chiesa. Aver rimosso questa barriera porta con sé, però, anche un altro vantaggio e cioè la creazione di un nuovo percorso pedonale, fuori dal traffico, per gli allievi delle scuole elementari e medie. «I genitori potranno utilizzare il parcheggio alle spalle del corso d’acqua, decongestionando l’area davanti alle scuole e i ragazzi potranno percorrere in sicurezza la strada di andata e ritorno da scuola. È davvero un bell’effetto secondario della messa in sicurezza del sentiero», considera Ruggeroni. Per il prossimo anno scolastico, il Comune conta di far arretrare il cancello delle scuole medie e di realizzare nuovi ingressi dietro alle due scuole, con una recinzione, in modo da garantire ai due edifici la possibilità di chiusura dell’area scolastica rispetto ad un nuovo percorso pedonale che si rende disponibile per roncadesi e per i visitatori. •