Quattro mesi di stop Il coro torna a cantare

Z.M.01.07.2020

Dopo uno stop di quattro mesi, torna a cantare oggi il coro Città di Soave, nel cinquantesimo della fondazione. Il consiglio direttivo del sodalizio ha infatti deliberato la ripresa dell’attività, con due prove settimanali che verranno fatte ogni mercoledì e venerdì, sempre con inizio alle 21, alla nuova sede nell’ex mulino. Le prove erano cessate il 4 marzo, data nella quale è stata eseguita l’ultima registrazione, quella finale, di un canto che verrà inserito nel terzo cd del coro, quello per il cinquantesimo, registrato nella chiesa di San Rocco. Nel corso del 2019, il Città di Soave ha chiesto ed ottenuto dalla Regione Veneto l’iscrizione all’Albo delle Aps (Associazioni di Promozione Sociale) con l’adozione della nuova ragione sociale e di un nuovo statuto. «Quattro mesi di sosta forzata non ci hanno impedito di tenerci in contatto tra di noi», assicura il presidente del coro Luigi Rossetto, «tanto che abbiamo creato il gruppo La Famiglia del Coro, che ci hanno tenuto su di morale durante il lockdown». «Riprendiamo a cantare nella terrazza coperta dell’ex mulino, che ci permette un’attività all’aperto ma protetta», descrive Rossetto, «luogo che ci è stato concesso dall’amministrazione». •