Cantieri d’estate per due opere

Z.M.17.07.2019

L’amministrazione comunale ha appena messo in previsione due opere pubbliche che verranno realizzate dopo l’estate: i cantieri verranno aperti in autunno. Con 80 mila euro, la giunta Albertini ha deciso di realizzare una pista ciclopedonale che da via Roma, costeggerà il municipio e la cancellata di recinzione della chiesa parrocchiale, per sbucare in piazza della Repubblica, davanti al Palazzo della Cultura, dove si trova anche l’auditorium comunale e la scuola dell’infanzia San Giovanni Bosco. Ora qui c’è un vicolo cieco, con alcuni stalli per parcheggiare, che saranno eliminati. «Questa soluzione permetterà di avere una corsia pedonale diretta per entrare in auditorium», dice l’assessore ai lavori pubblici Denise Zoppi, «Accesso necessario per i cittadini che vanno al Palazzo della Cultura soprattutto durante le manifestazioni e le assemblee pubbliche». La copertura dell’importo dell’intervento viene garantita con 41.900 euro di parte dell’avanzo di amministrazione e con 38 mila euro derivanti dai proventi di gestione delle reti del gas metano, che verranno incassati dalla società Gigas. L’altra opera pubblica è la sostituzione dei riflettori nelle torri faro dell’impianto di illuminazione dello stadio comunale e dei fari nel palasport e il coefficentamento energetico dello stesso palazzetto, per un ammontare di 70 mila euro circa. In questo caso la spesa sarà coperta con 20 mila euro derivanti dai proventi di gestione delle reti del gas e con 50 mila di contributo a fondo perduto che il governo ha concesso a metà anno al Comune. «Abbiamo applicato altri 44mila euro di avanzo», riferisce il sindaco Alessio Albertini, «dei quali 10 mila euro che servono per finanziare il maggior costo della posa della nuova tubatura del riscaldamento in piazza della Repubblica e 34 mila euro per impinguare il capitolo delle spese correnti». In cassa restano altri 55 mila euro dell’avanzo per quest’anno. •

1 2 3 4 5 6 >