Una folla per l'ultimo saluto a monsignor Vincenzi: «Raccogliere il suo testimone»

Enrico Giardini17.02.2020

Raccogliere il suo testimone e quindi portare avanti il Festival della Dottrina sociale della Chiesa, che si svolge a Verona, giunto alla nona edizione. Capace di far dialogare la Chiesa con il mondo del lavoro, con la politica, con i sindacati, le cooperative e il Terzo settore. Un dialogo, però, da proseguire tutto l'anno, nei singoli territori, in Italia e all'estero.

 

È l'impegno di tanti amici e collaboratori che hanno partecipato, a Sant'Anastasia, ai funerali di monsignor Adriano Vincenzi, il prete diocesano, già presidente della Fondazione Toniolo, direttore del Festival della Dsc, morto giovedì scorso, all'età di 67 anni. Ai funerali, presieduti dal vescovo Giuseppe Zenti, a cui era presente un migliaio di persone, c'era anche monsignor Dario Edoardo Viganò, vicecancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze sociali, che ha letto tra l'altro un messaggio di cordoglio scritto dal cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato Vaticano.

CORRELATI