Trentenne ubriaco
danneggia a calci
l'auto dei carabinieri

I carabinieri all'ospedale di Borgo Roma
I carabinieri all'ospedale di Borgo Roma
14.07.2020

La scorsa notte i carabinieri della sezione radiomobile di Verona hanno arrestato un trentenne sardo, originario della provincia di Sassari, per i reati di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento di mezzo militare.

 

L’uomo, già con numerosi precedenti di polizia per reati contro la persona, il patrimonio ed in materia di stupefacenti è stato anche denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

 

Verso la mezzanotte il giovane, visibilmente ubriaco, dopo aver creato disturbo nel centro cittadino ed essersi sdraiato sulle strisce pedonali, è stato accompagnato nell’ospedale di Borgo Roma da dove si era già allontanato arbitrariamente qualche ora prima. Qui, dopo aver inveito contro il personale sanitario ed aggredito una guardia giurata, minacciava i Carabinieri intervenuti con un portachiavi a forma di «cutter» rifiutando di farsi identificare.

 

Anche una volta fatto salire sull'auto dei carabinieri, l'uomo ha preso a calci la portiera ed il finestrino posteriore danneggiando seriamente il veicolo. Alla fine l’uomo, sul quale pende anche un divieto di ritorno a Sassari, è stato arrestato e questa mattina è comparso davanti al giudice, che lo ha condannato a 1 anno e 5 mesi di reclusione con pena sospesa.

Primo Piano
Le immagini dalla webcam della A22
 
Condividi la Notizia
 
Entro Ferragosto, dal venerdì al sabato

Riapre il parcheggio
di piazza Corrubbio
con 110 posti auto

Condividi la Notizia