Scrive sull'autocertificazione «appuntamento con l'amante»: denunciato

Controlli della Polizia Locale
Controlli della Polizia Locale
Alessandra Vaccari23.03.2020

Le giustificazioni per cercare di avere un valido motivo per uscire di casa, quelle fantasiose e bizzarre, quando l'emergenza coronavirus, e i relativi controlli, saranno finito, potrebbero essere riunite in un libretto che qualche appartenente alle forze dell’ordine della provincia di Verona potrebbe decidere di scrivere.

Perchè davvero siamo un popolo di navigatori, di poeti e pure di inventori, ma di scuse inesistenti o davvero incredibili. La palma della sincerità va ad un cittadino di Legnago che una volta fermato al posto di blocco ha esibito un’autocerficazione con scritto: «Appuntamento con l’amante», pur comprendendone la ragione di improcrastinabilità, non è certo tra annoverare tra le motivazioni di impellente necessità.

Un altro cittadino è stato fermato invece sul lago di Garda. Da Costermano era diretto a Caprino. Ai militari ha mostrato l’autocerficazione che diceva che era in transito perchè avrebbe dovuto acquistare degli slip. I militari gli hanno fatto notare che i negozi di intimo sono chiusi e se così non fosse, di certo qualche negozio di mutande vicino a casa, lo avrebbe comunque trovato, senza andare lontano. Denuncia dunque anche per lui.