Picchia la moglie
e violenta la figlia
«Rimasi incinta»

Terribile caso di violenza in provincia di Verona
Terribile caso di violenza in provincia di Verona
Luca Mazzara 30.11.2019

Dieci anni di reclusione, oltre ad un risarcimento di 100mila euro, per i maltrattamenti nei confronti delle figlie e della moglie e soprattutto per le violenze sessuali ai danni della più grande delle due sorelle.

I fatti accadono tra il 2008 e il 2014, quando il padre - un uomo di 46 anni residente nel Villafranchese - avrebbe tenuto un atteggiamento violento e dominante sia dal punto di vista psicologico che verbale nei confronti delle due figlie nate tra il 1994 e il 1996 ma anche verso la moglie, insultandola e percuotendola in numerose occasioni, anche davanti al figlio di pochi anni. 

E secondo l’accusa l’uomo in due occasioni avrebbe anche costretto la più grande delle due sorelle ad avere un rapporto sessuale con lui. E da uno dei due rapporti lei sarebbe rimasta incinta, dovendo poi abortire nel periodo immediatamente successivo all’episodio.

Tutto era venuto alla luce per una lettera anonima scritta alle forze dell’ordine da un amico di famiglia. 

Primo Piano
 
Condividi la Notizia
 
Chiuso uno dei pozzi del paese

Trovati Pfas
nell'acquedotto
di Pescantina

Condividi la Notizia
 
L'incontro con i sindaci a Nogarole

Zalando cerca
personale. «Ecco
come proporsi»

Condividi la Notizia