Ndrangheta a Verona
L'Amia nomina
due manager

La sede di Amia in Basso Acquar
La sede di Amia in Basso Acquar
09.06.2020

Il Consiglio di amministrazione di Amia, l’azienda municipale che gestisce la raccolta rifiuti e l’ambiente nel comune di Verona, oggi si è riunito per sostituire temporaneamente Ennio Cozzolotto, il direttore generale finito ai domiciliari (come l’ex presidente Andrea Miglioranzi) nell’ambito dell’indagine della Dda di Venezia sulle infiltrazioni della ’ndragheta a Verona.

 

Il Cda presieduto da Bruno Tacchella ha deliberato la nomina di due nuovi dirigenti delegati, ai quali verranno temporaneamente affidate le deleghe che erano in carico al dg Cozzolotto. Marco Gruberio assumerà i compiti ed i poteri legati alla gestione amministrativa e contabile della società, mentre Diego Testi si occuperà della gestione operativa. La durata dell’incarico, che potrà comunque essere revocato in qualsiasi momento dal Cda, sarà ad interim, fino a quando non verrà trovata una soluzione definitiva: il reintegro del direttore generale o la nomina di un nuovo direttore tramite apposito bando.

 

«Abbiamo preferito optare per una scelta interna all’azienda, dopo numerosi incontri e consultazioni con tutti i responsabili dei vari settori della società nel segno della massima condivisione, per diversi motivi - ha commentato il presidente Bruno Tacchella - Innanzitutto per dare immediata esecuzione operativa alle due figure, nel segno della continuità delle attività aziendali».

CORRELATI
Primo Piano
Le immagini dalla webcam della A22
 
Condividi la Notizia
 
Entro Ferragosto, dal venerdì al sabato

Riapre il parcheggio
di piazza Corrubbio
con 110 posti auto

Condividi la Notizia