Mamma violenta
picchiava i figli
e il marito

Un'auto dei carabinieri (foto archivio)
Un'auto dei carabinieri (foto archivio)
15.04.2019

«Io e mia sorella avevamo paura di restare soli con la mamma. Urlava per niente, volavano ceffoni e picchiava mia sorella. La pestava di brutto». Una testimonianza resa in aula da Mounir, il più piccolo di tre figli che hanno vissuto cattiverie e vessazioni, insulti e botte. Da parte della mamma, che picchiava anche il marito, lo insultava e si disinteressava dei ragazzi, del primo - avuto da un precedente matrimonio - e dei due più piccoli.

 

Maltrattamenti in famiglia l’accusa per la donna difesa da Veronica Benedetti Vallenari, che dal 2016 non abita più con i familiari. Che hanno ritrovato serenità. Una mamma instabile (è stata però esclusa l’infermità mentale, anche solo parziale), ma decisamente cattiva e incurante della salute e del benessere di figli e marito. Una moglie che ha più volte denunciato il marito per maltrattamenti accusandolo di avere rapporti con gruppi di integralisti islamici.

 

Denunce false che le sono costate l’accusa di calunnia ma che comunque attivarono servizi sociali e carabinieri. «Un giorno li ho sentiti discutere, ha chiamato il 112 poi è andata in camera e ha iniziato a darsi pugni sugli zigomi e a graffiarsi il viso. Si, ho visto che lo faceva e all’arrivo dei carabinieri ha accusato papà di averla picchiata. Ma non era vero», ha raccontato Mounir. F.M.

1 2 3 4 5 6 >