Mafia, nuova
interdittiva a ditta
di autotrasporti

La sede della Ecotech di Legnago (foto da Google Maps)
La sede della Ecotech di Legnago (foto da Google Maps)
29.06.2018

Infiltrazioni mafiose: il Prefetto di Verona, Salvatore Mulas, emette una nuova interdittiva. Il provvedimento è stato deciso nei confronti della Ecotech Srl, con sede a Legnago, la quale, come per gli ultimi due provvedimenti amministrativi che hanno coinvolto la Veneta Autotrasporti Srl e la Sg Petroli Srl, è riconducibile a una famiglia di imprenditori di origine siciliana, già colpita in passato da un altro provvedimento interdittivo antimafia emesso dalla Prefettura di Milano.

 

Si tratta della famiglia Diesi, originaria del Comune di Roccamena (Palermo) e da sempre attiva in vari campi imprenditoriali (con particolare riferimento a quelli dell'edilizia e del movimento terra), la quale, a seguito di complesse vicende legate al coinvolgimento in procedimenti penali inerenti, fra l'altro, il reato di associazione di tipo mafioso, si è trasferita a metà anni 2000 in Veneto, rinnovando e moltiplicando la propria storica attività imprenditoriale, anche tramite vari rapporti familiari.

 

 

Primo Piano
Test coronavirus
 
 
L'aggiornamento dell'Ulss9 sui dati di Verona

Bimba contagiata
e medico di nuovo
positivo al virus

Condividi la Notizia
 
Vicentina lavora per un'azienda veronese

Bloccata da sette
mesi in Brasile
a causa del Covid

Condividi la Notizia
 
I gialloblù vittoriosi al Bentegodi

Chievo-Spezia 2-0
Djordjevic e Segre
E poi super Semper

Condividi la Notizia