Lupi, altri quattro
cuccioli avvistati
sul Carega

Quattro cuccioli di lupo su Carega
Quattro cuccioli di lupo su Carega
Vittorio Zambaldo15.09.2020

Cresce la presenza dei lupi in Lessinia e appena fuori i suoi confini perché oltre ai 12 nuovi nati dei due branchi che vivono sull’altopiano è da registrare anche la presenza di almeno quattro nuovi cuccioli nel branco del Carega.

 

Lo certificano le foto scattate da grande distanza e con un cannocchiale sabato scorso alle 7.30 da un cacciatore della Riserva di Ala, che ne ha fotografati almeno quattro con la presenza di un adulto. Si tratta della conferma della riproduzione 2020 del branco stabilitosi sul massiccio dolomitico già dal 2016, ed il cui territorio si estende a cavallo delle province di Trento, Verona e Vicenza.

 

«Già alcune indicazioni precedenti davano infatti la riproduzione per probabile», è scritto in un comunicato dell’Associazione cacciatori trentini, «ma ora è accertata grazie alle testimonianze fotografiche del nostro associato, ben presente, come altri, sul territorio, in particolare nel periodo di caccia, ma non solo.

 

L'Associazione cacciatori trentini collabora infatti attivamente con la Provincia autonoma di Trento nel monitoraggio del lupo e per questo ha tra l'altro stipulato con il Servizio Foreste e fauna dell'amministrazione provinciale uno specifico accordo di collaborazione nel 2015. Il branco del Carega si è formato da due elementi provenienti dal branco storico della Lessinia avviato da Slavc e Giulietta e, come riferisce il “Rapporto grandi carnivori 2019” della Provincia autonoma di Trento, aveva messo alla luce lo scorso anno ben otto lupetti. Il branco si alimenta in quota con i camosci, ma è anche responsabile di attacchi a un gregge e di numerosi episodi predatori negli anni scorsi fra Campofontana e San Bortolo.

 

CORRELATI